PABLO MESA CAPELLA | NATURA ONIRICA | GALLERIA EMMEOTTO | ROMA

DAL 9 OTTOBRE AL 31OTTOBRE 2014

GALLERIA EMMEOTTO
PALAZZO TAVERNA

Via di Monte Giordano, 36 Roma

http://www.emmeotto.net/

IMG_4333

PABLO MESA CAPELLA | NATURA ONIRICA. LA MEMORIA DEGLI OGGETTI

La Galleria Emmeotto ospita la mostra di Pablo Mesa Capella Natura Onirica. La memoria degli oggetti, giovane artista spagnolo, che dopo un’accurata e preziosa ricerca durata più di un anno presenta, nelle sale espositive di Palazzo Taverna, la completa realizzazione del suo progetto legato alla creazione di microcosmi immaginari e immaginati all’interno di campane di vetro.

In scenografiche architetture tridimensionali “sottovuoto” trovano posto oggetti del passato e materiali etereogenei assemblati in una nuova dimensione dall’artista in paesaggi evocativi e onirici. In questi piccoli universi trovano vita i protagonisti di fotografie d’epoca, ritagliati e privati del loro contesto d’origine per andare ad abitare altri mondi e altre storie. Sono gli istanti di vita rubati che costruiscono la memoria e la storia; la propria oppure una inventata, immaginata, e soggetta ad interpretazioni sempre diverse, legata ai propri ricordi o alla fantasia di chi osserva.

Dall’osservazione soggettiva dello spettatore nasce l’idea dell’artista di realizzare un catalogo chiedendo a curatori, critici e storici dell’arte di interpretare le campane e il loro contenuto, assegnandone una ad ognuno, a chi seguiva il progetto da tempo e a chi vi si avvicinava per la prima volta, dando libertà assoluta di espressione e ottenendo un variegato puzzle di traduzioni, storie, coinvolgimenti emotivi tra spettatore e opera d’arte. Hanno aderito con entusiasmo all’idea e alla sua realizzazione: Elena Giulia Abbiatici, Martina Adami, Rossella Alessandrucci, Maria Stella Bottai, Maila Buglioni, Lorenzo Canova, Carmen Capacchione, Alessia Carlino, Claudia Cavalieri, Giovanna Caterina de Feo, Giorgio de Finis, Linda de Sanctis, Lisa della Volpe, Eva di Tullio, Stefania Giacomini, Andrea Lezzi, Laura Maggi, Simona Merra, Paola Paleari, Francesco Rao, Elena Giulia Rossi, Edoardo Sassi, Marco Settembre, Clara Tosi Pamphili e Micol Veller Fornasa.

Non solo catalogo, ma anche oggetto con un intervento personale dell’artista che lo rende unico e legato al tema della memoria, leit motiv della ricerca artistica di Pablo Mesa Capella.

IMG_4332 IMG_4339 IMG_4340 IMG_4341 IMG_4342 IMG_4343

PABLO MESA CAPELLA | ONEIRIC NATURE. THE MEMORY OF OBJECTS

The Emmeotto Gallery hosts the exhibition Oneiric Nature. The Memory of Objects, by young Spanish artist Pablo Mesa Capella. After a thorough and precious research that lasted for over one year, he presents, in the display areas of Palazzo Taverna, his fully accomplished project, revolving around the creation of imagined and imaginary microcosms inside glass bells.

The “vacuum-packed”, scenographical, three-dimensional architectural structures house objects of the past and heterogeneous materials which the artist assembles into a new dimension of evocative and oneiric landscapes. In these small universes, the protagonists of old pictures, isolated and deprived of their original context, come back to life and start to inhabit other worlds and other stories. It is the stolen moments of life that build memory and (his)tory – our own story or an invented, imagined one, subject to ever-changing interpretations, linked to our memories or to the fantasy of the observer.

From the subjective impression of the observer, the artist gets the idea of doing a catalogue, asking curators, critics and art historians to interpret the bells and their contents, assigning one bell to each of them – no matter if they had been following the project for long or were approaching it for the first time – and giving them a free hand. The result was a variegated jigsaw of translations, stories, emotional involvement between observers and artworks. The following artists enthusiastically joined the project and collaborated on its realisation: Elena, Abbiatici, Martina Adami, Rossella Alessandrucci, Maria Stella Bottai, Maila Buglioni, Lorenzo Canova, Carmen Capacchione, Alessia Carlino, Claudia Cavalieri, Giovanna Caterina de Feo, Giorgio de Finis, Linda de Sanctis, Lisa della Volpe, Eva di Tullio, Andrea Lezzi, Laura Maggi, Simona Merra, Paola Paleari, Francesco Rao, Elena Giulia Rossi, Edoardo Sassi, Marco Settembre, Clara Tosi Pamphili and Micol Veller Fornasa.

Not only a catalogue, but also an object enriched with the artist’s personal intervention, which makes it unique and permeated with the topic of memory, leitmotif of Pablo Mesa Capella’s artistic research.

IMG_4347 IMG_4348 IMG_4349

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...