Il caffè dell’arte contemporanea | DVD | Espressionismo Astratto

Un’opera inedita in DVD che racconta i movimenti, gli artisti, le opere dell’arte del nostro tempo.

Cos’hanno in comune i ritratti di Andy Warhol e i gesti di Jackson Pollock? Cosa sono i “tagli” di Lucio Fontana? Quando un mucchio di stracci può essere esposto in un museo? Con Il caffè dell’Arte Contemporanea hai tutte le risposte che cercavi. Un’opera completa in DVD per mettere a fuoco e apprezzare ogni dettaglio dell’arte di oggi. Un’arte che si rinnova sempre e che è più vicina che mai alla nostra vita.

IN EDICOLA DAL 31 GENNAIO OGNI VENERDI’ CON REPUBBLICA + L’ESPRESSO a 7 € in più

Espressionismo astratto

E la rivoluzione del gesto

Pollock, De Kooning, Rothko, Gorky, Kline

Michele Dantini

Storico dell’arte contemporanea, Universitá degli Studi del Piemonte Orientale

A partire dagli anni Trenta gli Stati Uniti cominciano ad assumere un ruolo di primo piano nel panorama culturale mondiale. La drammatica situazione europea, segnata dall’insorgere dei fascismi, spinge molti intellettuali e artisti a emigrare in America. Tra questi, vi sono gli esponenti del surrealismo, che proseguono oltreoceano nella propria attività artistica. I pittori americani entrano così in contatto con la personalità del capofila Breton e di artisti quali Matta, Ernst o Mirò. La fortuna americana del surrealismo è testimoniata dalla grande mostra che si tiene a New York nel 1936. Proprio la metropoli americana si distingue in questi anni per la vivacità dell’ambiente artistico; la città brulica di cenacoli, atelier e luoghi di esposizione: nel 1939 il MoMA presenta il capolavoro di Picasso Guernica e pochi anni più tardi nasce la celebre galleria di Peggy Guggenheim Art of This Century.

In questo contesto si afferma un gruppo di autori che dà vita, nel corso del decennio successivo, a una delle esperienze più  determinanti dell’arte contemporanea: l’espressionismo astratto. Sono gli esponenti della Scuola di New York che, pur non avendo un programma ben definito, sono accomunati dall’interesse per il gesto creativo, espressione intima dell’artista. Dalle istanze dei  surrealisti, mutuano l’automatismo psichico, cioè la creazione spontanea, non mediata dalla ragione, e l’interesse per la forma astratta. La loro ricerca si sviluppa nella direzione meditata e contemplativa di Rothko, nell’action painting di Pollock, De Kooning, Kline e nella fantasiosa iconografia di Gorky. L’affermazione internazionale del loro linguaggio innovativo segna il definitivo passaggio del primato artistico dal vecchio al nuovo continente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...